Progetti

Home > Progetti

LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

La Cooperativa già dal 2011 ha stipulato una convenzione con il Tribunale di Oristano per lo svolgimento di Lavori di Pubblica Utilità. Il progetto introdotto dall’art. 73 comma 5-bis del d.p.r. 309/1990 consiste nella prestazione di un’attività non retribuita a favore della collettività da svolgere presso le strutture convenzionate. La prestazione di lavoro viene svolta a favore di persone affette da HIV, portatori di handicap, malati, anziani, minori, ex detenuti o extracomunitari; nel settore della protezione civile, nella tutela del patrimonio pubblico e ambientale o in altre attività pertinenti alla specifica professionalità del condannato. Gli articoli 186 comma 9-bis e 187 comma 8-bis del d.lgs.285/1992, nuovo codice della strada, come modificati, prevedono che la pena detentiva e pecuniaria per la guida in stato di ebbrezza possa essere sostituita, se non vi è opposizione da parte dell’imputato, con quella del lavoro di pubblica utilità di cui all’articolo 54 d.lgs.274/2000. Il giudice, con la sentenza di condanna, incarica l’ufficio di esecuzione penale esterna (UEPE) di verificare l’effettivo svolgimento del lavoro di pubblica utilità.

 

PROGETTO @ll-in

CENTRI PUBBLICI DI ACCESSO PER LA REALIZZAZIONE DELL’ E-INCLUSION

Le tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni svolgono un ruolo fondamentale per lo sviluppo economico e sociale del territorio; perché esse diventino strumento di rafforzamento dell’inclusione sociale, che offra nuove opportunità ai cittadini attualmente ai margini della società, è però necessario renderle più accessibili e superare il divario esistente tra coloro che hanno accesso alle tecnologie digitali e coloro che ne sono esclusi.
La Regione Autonoma della Sardegna ha attuato un piano di superamento del divario digitale infrastrutturale, finalizzato a coprire nei prossimi anni non solo la totalità del territorio regionale, ma l’intera popolazione, garantendo a cittadini e imprese l’accesso ai servizi di connessione in banda larga anche con soluzioni innovative per tecnologia e/o capacità prestazionali.
Il progetto @ll-in mira a:
• realizzare ulteriori centri di accesso pubblico ai cittadini su tutto il territorio regionale, al fine di colmare i divari in materia di disponibilità, di accessibilità e di competenze digitali;
• potenziare i centri CAPSDA già realizzati con il relativo intervento attuato dall’Assessorato regionale della Pubblica Istruzione, per conseguire appieno l’obiettivo dell’inclusione dei soggetti esclusi, prevedendo la creazione di postazioni assistite per i diversamente abili.
In questo contesto, la Cooperativa Luoghi Comuni ha allestito, all’interno della struttura di via Cottolengo 9 a Macomer, un centro di accesso pubblico, con servizi tecnologici avanzati denominato intervento “@ll-in”, finalizzato a semplificare l’accesso di tutti i cittadini alle risorse informative e ai servizi offerti dalla rete Internet.

I servizi offerti attraverso il centro sono:
Navigazione in internet
Alfabetizzazione informatica
Orientamento degli utenti all’utilizzo delle nuove tecnologie e dei servizi online erogati dalle P.A.