Centro Socio-Educativo Diurno

Home > Servizi > Servizi educativi territoriali > Centro Socio-Educativo Diurno

Il Centro socio-educativo diurno è una struttura, destinata a specifici gruppi di persone (minori, anziani, persone con disabilità o persone con disturbi mentali dagli esiti stabilizzati). Ci occupiamo di prevenzione, del recupero della vita di relazione e sviluppo di competenze personali e sociali attraverso la realizzazione di un programma di attività e servizi socio educativi, culturali, ricreativi e sportivi. Le attività del Centro si realizzano attraverso interventi programmati, raccordati con i programmi e le attività di strutture educative, sociali, culturali esistenti nel territorio.

Il nostro è un Centro socio-educativo diurno principalmente dedicato ai minori e supporta le famiglie con i loro figli, nel lavoro scolastico, nell’inserimento nel gruppo di pari, anche al fine di evitare l’inserimento in strutture residenziali. In questa tipologia accedono al servizio i minori per i quali si ritiene che un sostegno ad alta intensità educativa per alcune ore al giorno possono essere di aiuto, prevenendo l’allontanamento dalla famiglia o agevolando il rientro.

Ricettività
Gruppi compatibili di persone: anziani, persone con disabilità, persone con disturbi mentali dagli esiti stabilizzati. Il Centro socio educativi dedicati ai minori: minori segnalati dai Servizi sociali del Comune o da altro ente istituzionale competente. Nei Centri socio-educativi diurni la presenza contemporanea prevista non deve superare i 20 utenti. Il Centro socio-educativo dedicato ai minori accoglie sino ad un massimo di 16 presenti contemporaneamente nella struttura, fatta eccezione per la presenza di più fratelli; in ogni caso non possono accogliere oltre 20 utenti.
Requisiti organizzativi La struttura si colloca nella rete dei servizi sociali territoriali, caratterizzandosi per l’offerta di
una pluralità di attività ed interventi che prevedano lo svolgimento di funzioni quali l’ascolto, il sostegno, la crescita, l’accompagnamento, l’orientamento. Le attività svolte sono polifunzionali e organizzate secondo il modulo del “laboratorio” inteso come momento di tempo libero programmato in cui il momento del “fare” si congiunge con il soddisfacimento di un bisogno di socializzazione. Questa organizzazione che favorisce un processo di integrazione sociale, si presenta come insieme di momenti differenziati sia per contenuti sia per obiettivi.

Sono da prevedersi momenti di libera e spontanea aggregazione e momenti programmati di diverse attività, quali ad esempio: atelier di tessitura, di falegnameria, di fotografia, di pittura, di musica e teatro, escludendo la finalità meramente commerciale di tali attività. Il Centro deve, altresì, garantire attività di pratica sportiva, al servizio della collettività, attuando stretti legami con l’Ente locale, le scuole, il quartiere. Il Centro deve, inoltre, prevedere attività organizzative di documentazione e informazione.

A titolo esemplificativo le attività del Centro possono essere:
• Attività sportive;
• Attività di socializzazione ed animazione
• Attività ricreative;
• Attività culturali;
• Attività di supporto alla scuola;
• Momenti di informazione;
• Laboratori ludico - espressivi e artistici;
• Somministrazione pasti.
Gli orari del Centro sono compatibili con le esigenze di studio e formative degli ospiti.

Personale
E’ prevista la presenza delle seguenti figure professionali:
• Un Coordinatore del servizio per almeno 12 ore a settimana
• Una figura professionale funzionale alla realizzazione delle attività ogni 10 utenti (Educatore professionale, OSS, Animatore o altra figura utile in relazione agli interventi programmati)
• In misura adeguata alle caratteristiche e alle esigenze dell’utenza è possibile prevedere la figura dello Psicologo; in tal caso il monte ore è stabilito in proporzione al numero degli ospiti alle attività programmate.